Ritorno incuriosito

Sono semplicemente spaventato, ma anche incuriosito, dal mio rientro a Pavia.

Non era obbligatorio sottoporsi a questa violenza, ma ho deciso di farlo lo stesso, quasi una forma di sperimentazione sulla mia mente.

Non voglio prevedere nulla, non mi sono preparato alla cosa, non voglio immaginare.

Mi farò trasportare dalle emozioni, mi farò guidare dal buon senso (?!?).

L’affronto come una sorta di «trip» nel passato, nel «meta-tempo», un sogno (un incubo), ma non può mai essere peggio della realtà.

Se vivere si deve, bisogna continuare ad affrontare le belve nascoste dietro l’angolo.

Posso anche pensare di scappare per sempre, ma è molto faticoso, più di quanto immaginassi. A volto ho bisogno di riposo, un riposo proprio fisico oltre che emotivo.

Intanto parto, sereno nei limiti del possibile.

sabato, 17 aprile 2010

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...